Studi angioini
Share

 

Questo sito si pone l’obiettivo di riunire i diversi filoni d’indagine che, nel corso degli anni, hanno interessato lo spazio angioino, mediante la realizzazione di una piattaforma per la condivisione di informazioni e di diversi strumenti utili alla ricerca, con una particolare attenzione nei confronti della storia sociale dell’apparato statale. Si tratta del risultato di una collaborazione tra diversi studiosi, nata in occasione di un progetto di ricerca dedicato alla circolazione degli ufficiali nelle diverse aree geografiche controllate dai due casati di Angiò-Provenza-Sicilia e dalle loro ramificazioni ungheresi e polacche. Questo programma, intitolato EUROPANGE, è attivo fin dal 2014 – si concluderà nel 2018 – grazie a un finanziamento dell’Agence nationale de la recherche e nel contesto di una collaborazione quinquennale con l’École française de Rome, (Axe 4 «Le laboratoire politique et social italien», Thème 11, «Les officiers de l’Europe angevine»). Il costante sostegno da parte di questo istituto fin dal 2010, grazie anche all’appoggio del Direttore della sezione di studi medievali, ha così permesso una vera e propria rinascita di questo ambito di ricerca.

Questo sito si colloca all’interno di un più ampio percorso che ha portato a un significativo rinnovamento dei cosiddetti studi “angioini” fin dal 1990 e che ha visto l’apporto di numerosi gruppi di ricerca e di generazioni di studiosi, ai quali si devono un gran numero di pubblicazioni scientifiche. Tale ambito di studi, molto attivo fin dalla seconda metà dell’Ottocento, era infatti rimasto fermo per diversi decenni in seguito alla distruzione, nel 1943, dei registri dell’Archivio di Stato di Napoli e allo sconforto che questo drammatico evento generò negli studiosi. L’opera di recupero dei registri angioini, sotto l’egida degli archivisti napoletani e dell’Accademia Pontaniana, va considerato come il momento iniziale di questa rinascita storiografica. Vanno a tal proposito segnalate, innanzi tutto, alcune monografie dedicate ai primi sovrani angioini che, elaborate soprattutto mediante l’uso delle fonti pontificie, hanno anticipato la rinascita degli studi angioini, in particolar modo grazie a studiosi come Peter Herde et Joachim Goebbels. Dopo il 1995, le vicende di questo filone di ricerca sono state contrassegnate da alcuni importanti simposi internazionali. Una prima fase delle ricerche, promossa in particolar modo grazie al sostegno dell’École française de Rome e dell’Istituto storico italiano per il Medioevo, è stata portata avanti all’interno di un contesto internazionale e ha avuto come esito un volume dedicato allo Stato angioino (1996) che può essere considerato come una vera e propria pietra miliare per questo filone di studi. Tra il 1998 e il 2011, sono stati organizzati numerosi incontri che hanno permesso di incrementare ulteriormente la nostra conoscenza della monarchia angioina, della nobiltà, delle pratiche di governo, della diplomazia, della cultura clericale, della rete del personale e dei loro movimenti. Oltre all’Università degli Studi di Napoli Federico II e al professore Giuseppe Galasso, tra i maggiori sostenitori delle ricerche di ambito angioino vanno annoverate l’Universités d’Angers e quella di Aix-Marseille, nonché le università ungheresi di Pecs e di Szeged. Il progetto di ricerca EUROPANGE, da parte sua, ha promosso un ciclo di simposi annuali tra il 2013 il 2017, che hanno dato continuità alla serie dei precedenti incontri. Inoltre, allo scopo di generare un maggiore interesse nei confronti degli studi angioini, si è provveduto a organizzare alcune mostre, che sono state aperte al pubblico.

Nel contesto di questo rinnovata tradizione storiografica, il portale degli studi angioini propone numerosi strumenti utili alla ricerca. In primo luogo, una banca dati di informazioni prosopografiche riguardanti gli ufficiali centrali e locali attivi nelle dominazioni angioine tra il XIII e il XV secolo. Questo strumento è stato sviluppato dal laboratorio UMR LIRIS, sotto la direzione di Maryvonne Miquel e Anne Tchounikine. In secondo luogo, un corpus de fonti manoscritte digitalizzate, che verrà integrato gradualmente. Quindi, un sezione dedicata alle pubblicazioni online, che offre periodici, tra i quali le riviste Mémoire des princes angevins e Provence historique, e una raccolta di documenti inediti, che comprende sia un’édizione online di fonti, sia alcuni strumenti utili alla ricerca tra le fonti già edite, come, per esempio, l’Enquête générale de Leopardo da Foligno en Provence. Infine, questo strumento di supporto e di valorizzazione delle ricerche afferenti a questa area politica è corredato da alcune bibliografie, da un calendario degli eventi e degli incontri di studio, nonché da una lista dei siti web, dalle informazioni relative ai progetti universitari in corso e alle società i cui programmi riguardano lo spazio angioino.

 


Monografie

 

 

 

 

 

Incontri angioini

1972, Roma: Colloquio italo-ungherese sul tema: Gli Angioini di Napoli e di Ungheria, Roma, 23-24 maggio 1972, Accademia delle scienze di Ungheria e Accademia nazionale dei Lincei, Roma, 1974.

 

 

 

 

1982, Palermo, Trapani, Erice: La società mediterranea all'epoca del Vespro, 11o Congresso di Storia della Corona d'Aragona, Palermo, Trapani, Erice, 23 - 30 aprile 1982, Palermo, 1983-1984 (4 vol.).

 

 

 

 

1995, Roma : L’État angevin. Pouvoir, culture et société entre XIIIe et XIVe siècle. Actes du colloque international de Rome-Naples (1995), Roma, 1998.

 

 

 

 

 

1998, Angers : Coulet N. et Matz J.-M. (dir), La noblesse dans les territoires angevins à la fin du Moyen Âge. Actes du colloque international d’Angers (1998), Roma, 2000.

 

 

 

 

2001, Berlino : Michalsky T. (dir), Medien der Macht. Kunst zur Zeit der Anjous in Italien, Berlino, 2001.

 

 

 

 

2002, Aix-en-Provence [calenda.org] : La justice temporelle dans les territoires angevins aux XIIIe et XIVe siècles. Théories et pratiques. Actes du colloque international d’Aix-en-Provence (2002), a cura di J.-P. Boyer, A. Mailloux e L. Verdon, Roma, 2005.

 

 

 

 

2002, Angers: Formation intellectuelle et culture du clergé dans les territoires angevins (milieu du XIIIe - fin du XVe siècle). Actes du colloque international d’Angers, (2002), a cura di M.-M. De Cevins e J.-M. Matz, Roma, 2005.

 

 

 

 

2002, Bari: Le eredità normanno-sveve nell’età angioina. Persistenze e mutamenti nel Mezzogiorno, Atti delle XV giornate normanno-sveve, Bari, 22-25 ottobre 2002, a cura di G. Musca, Bari, 2005.

 

 

 

 

2003, Angers: Les princes angevins du xiiie au xve siècle. Un destin européen, a cura di N.-Y. Tonnerre e É Verry, Rennes, 2003.

 

 

 

 

2004, Torino: Gli Angiò nell’Italia nord-occidentale (1259-1382), a cura di R. Comba, Milano, 2006.

 

 

 

 

2007, Szeged, Visegràd, Budapest : Kordé Z., Petrovics I. dir., La diplomatie des États angevins aux XIIIe et XIVe siècles. Actes du colloque international de Szeged, Visegràd et Budapest, 13-16 septembre 2007, Roma-Szeged, 2010.

 

 

 

 

2008, Salerno: Archeologia dei castelli nell’Europa angioina (secoli XIII-XV), Atti del convegno internazionale, Salerno 10-12 novembre 2008, a cura di P. Peduto e A.M. Santoro, Firenze, Edizioni all’insegna del giglio, 2011.

 

 

 

 

2008, Fréjus: La Provence et Fréjus sous la première maison d’Anjou, 1246-1382, Actes du colloque de Fréjus, 4-5 octobre 2008, Aix-en-Provence, a cura di J.-P. Boyer e Th. Pécout, Publications de l’Université de Provence, 2010.

 

 

 

 

2009, Angers: (dir), René d’Anjou (1409-1480): Pouvoirs et gouvernement, Actes du colloque international d’Angers (2009), a cura di J.-M. Matz e N.-Y. Tonnerre, Rennes, 2011.

 

 

 

 

2009, Toulouse: René d’Anjou, écrivain et mécène (1409-1480), a cura di Fl. Bouchet, Turnhout, Brepols (Texte, codex et contexte 13), 2011.

 

 

 

 

2009, Aix-en-Provence : Connochie-Bourgne Ch., Gontero-Lauze V. (dir), Les arts et les lettres en Provence au temps du roi René, Aix-en-Provence, PUP, 2013, coll. Senefiance 59.

 

 

 

 

2011, Aix-en-Provence [calenda.org] : Boyer J.-P. (dir), Identités angevines. Entre Provence et Naples (XIIIe-XVe siècle), colloque international d’Aix-en-Provence, 20-22 octobre 2011, a cura di J.-P. Boyer, Aix-en-Provence, 2016.

 

 

 

 

 

 

Convegni annuali di Europange

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mostre

  • 1980-1981, Angers : Verry E. (dir), Le roi René à l'occasion de la commémoration du cinquième centenaire de sa mort, Angers, 1981.
  • 1981, Aix-en-Provence : Coutagne D. (dir), Le roi René en son temps (1382-1482), Aix-en-Provence, 1981.
  • 1981, Avignon : Mognetti E., Francesco Laurana, sculpteur du roi René en Provence, Aix-en-Provence, 1981.
  • 1981, Paris : Mérindol C. de (dir), Le roi René (1409-1480). Décorations de ses chapelles et demeures, Paris, 1981.
  • 1981, Tarascon : Giordanengo G. et Villard M., La Provence au temps du roi René, Marseille, 1981.
  • 1981, Tarascon : Coulet N. et al. (ed.), Le roi René. Le prince, le mécène, l’écrivain, le mythe, Aix-en-Provence, 1982.
  • 1988, Angers : Verry E. et Pipon B. (dir), "Quand le duc s’appelait Louis". Louis Ier et Louis II, ducs d'Anjou (1360-1417), Angers, 1998.
  • 1988, Marseille: I. Bonnot-Rambaud (ed.), Marseille et ses rois de Naples : la diagonale angevine, 1265-1382, Aix-en-Provence, 1988.
  • 2000, Angers : Comte F. (dir), La ménagerie du roi René, Angers, 2000.
  • 2001, Fontevraud : G. Le Goff (ed.), L’Europe des Anjou, aventure des princes angevins du XIIIe au XVe siècle, Paris, 2001.
  • 2004, Angers : Massin Le Goff G. (dir), Hedwige d'Anjou, roi de Pologne (1384-1399), Nantes, 2004.
  • 2006, Budapest - Luxembourg : I. Takács (ed.), with the collaboration of Zs. Jékely, Sz. Papp and Gy, Sigismundus rex et imperator. Art et culture au temps de Sigismond de Luxembourg, 1387-1437. Poszler, Catalogo della mostra: Budapest, Szépművészeti Múzeum, 18 mars - 18 juin 2006; Luxemburg, Musée national d'histoire et d'art, 13 juillet - 15 octobre 2006, Mayence, 2006.
  • 2007, Angers : Leduc-Gueye C., D'intimité d'éternité. La peinture monumentale en Anjou au temps du roi René, Lyon, 2007.
  • 2009, Aix-en-Provence : Roux Cl., René le Bon : portrait d'un roi, Aix-en-Provence, 2009.
  • 2009, Angers : Massin Le Goff G. et Vacquet E. (dir)​, Le roi René, au-delà d'une légende, Angers, 2009.
  • 2009, Angers : Splendeur de l'enluminure. Le roi René et les livres, a cura di M.-E. Gautier, Angers, 2009.
  • 2009, Budapest : Cs. Tóth e R. Sarobe (ed.), Királylányok messzi földröl. Magyarország és Katalónia a középkorban [Princesses de pays lointains. La Hongrie et la Catalogne au Moyen Âge],  Budapest, 2009.
  • 2010, Lovanio : L. Watteeuw e J. Van der Stock (eds.), The Anjou Bible : a royal Manuscript revealed. Naples 1340, Paris-Louvain, 2010.
  • 2011, Bari : D. D'Oria (ed.), Gli Angioini e le Puglie: mostra documentaria, Bari, Alliance française, 2010.
  • 2014, Napoli : P. Leone de Castris (ed.), Ori, argenti, gemme e smalti della Napoli angioina, 1266-1381, Napoli, 2014.
  • 2014-2015, Angers : Vacquet E. (dir), Saint Louis et l'Anjou, Rennes, 2014.
  • 2016, Budapest : J. Benda, V. Kiss, G. Lihończak-Nurek and K. Magyar (eds.), Közös úton. Budapest és Krakkó a középkorban [Sur une route commune. Budapest et Cracovie au Moyen Âge], Budapest, 2016.
  • 2017, Brignoles : Saint Louis d’Anjou, 700 ans de sainteté (1317-2017). Musée du Pays brignolais (Var, France).